perìgeion

un atto di poesia

Luigi Cannone, 10 inediti

gigicannone

a cura di Christian Tito

Siamo grati al  poeta Luigi Cannone che ci ha donato queste 10 poesie inedite.  Abbiamo  il piacere di pubblicarle in anteprima su Perigeion. Buona lettura.

Lascio qualsiasi salvezza

Come il tempo stesso che scorre,

l’intero domani

e mi disegno, mi reclamo vicino alla sorte terrena,

al groviglio di cose già dette e provvisorio accadere.


5 Maggio 2014 – Milano.




Lascio tutti i sentieri accaduti

Fino a un riposto confine,

un ritaglio che l’universo spinge a questo momento,

a questo dileguare e senza errore.


8-9- Maggio 2014 – Milano




Lascio il dolore all’altezza d’un millimetro di terra,

lì dove sono stato già,

dove ho ucciso,

dove ho amato.

Eppure tutto sembra reale

E mi trascina immobile

Con la ferocia d’un fallimento senza limiti.


Eppure come da bimbi tra le onde del mare

Si cede ad un’assenza,

a un luccichio che sporge indifferente.


12 Maggio 2014 – Milano




Lascio ogni fede

Per ribadirmi provvisorio riflesso

D’un qualcosa che esige silenzio,

una resa che scalpiti al fondo,

un esile incontro.

Così, al riparo d’un ombra mi sorprendo vivo,

come una consolazione,

come una sciagura

e so d’appartenere a tanti mondi

e nelle viscere di Dio,

nei fiori rossi al balcone di casa.


20 Maggio 2014 – Milano.




In mezzo all’erba, tra i ciottoli

Mille volte lascio le parole che occorre dire,

la fatica che occorre passare,

figlio anch’io di qualche morte,

d’una sequenza d’atti.

Ora il fiume, tra le pietre

si fa proseguire come valesse per sempre,

nell’amaranto dei fiori il suo piccolo viaggio.


26 Maggio 2014 – Milano – Sul Ticino che corre.




Lascio ciò che ho appreso

E m’attendo al luogo d’un calmo apparire,

cospiratore, crepa, notte stellata

e frantumato al sereno oltre la soglia,

m’invento un’allegria,

un’andar con gli occhi e tanto amore.


29 Maggio 2014 – Milano.




Sto per manciate di terra

A queste scale corrose,

gli occhi bene aperti

e ignorando, si ignorando la morte.

Per questo sono,

Attaccato ad un barlume che intuisco

e che accade qui intorno in polvere e parole.

Per questo torno in mezzo a tanto rumore

e per sapermi eterno.


4 Giugno 2014 – Milano.




Sto all’ampio proseguire che si impara

E al riparo da ogni menzogna,

mortale abbaglio.

Si siede accanto leggero e rimane

Il segno d’un visibile passare proprio adesso.


7 Giugno 2014 – Torrette di Fano.




Sto a questo vuoto

Come per vaste nebbie un graffio,

gravido d’un attento tornare,

d’un brusio di pioggia.

Nel nome delle cose

Mi dico un lungo addio,

condannato ad un destino vero,

ad una follia prima dell’onda che ripiana.


7 Giugno 2014 – Milano.




Dove sembra finire il peso d’ogni colpa

Infine sto,

incarnato d’eterna differenza

e in questo punto solo,

in un presente che è congedo, precipizio, dimora.

Qui sarò per sempre

Culmine d’un anima trovata.


17 Giugno 2014 – Milano.







Luigi Cannone ( Milano, 1965). Si può dire che ha una laurea, due matrimoni, quattro figli amatissimi. Ha contratto molto giovane il morbo della poesia insieme a quello pericolosissimo della ricerca di un Dio. I due morbi sono poi fioriti, si spera, in un tessuto unico di guarigione e di speranza.

Ha pubblicato “Larghe chiazze chiare” – Joker edizioni 2008

“Le cose come sono” – Puntoacapo editrice 2011

“La resa” – Puntoacapo editrice 2014 con introduzione di Sebastiano Aglieco.

Ha ottenuto diversi riconoscimenti in importanti premi di poesia: “Maestrale San Marco”, “Premio Giorgi le voci della luna”, “ Cinque terre Ettore Cozzani”, “Premio internazionale Lugano”, “Le nuvole Peter Russel”, “Astrolabio”.

Annunci

3 commenti su “Luigi Cannone, 10 inediti

  1. Antonio Devicienti
    15/04/2015

    Non saprò mai essere grato abbastanza agli amici che continuano ad arricchire Perìgeion con i loro splendidi contributi.

    Liked by 2 people

  2. almerighi
    23/04/2015

    Sono d’accordo, coi raccordi giusti sarebbe un gran bel poemetto.

    Mi piace

  3. Carla Bariffi
    24/04/2015

    le ho proprio gustate …
    grazie!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14/04/2015 da in ospiti, poesia italiana con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: