perìgeion

un atto di poesia

Marco Furia, Tre inediti

love-supreme-manuscripts_john_coltrane

Di lustro pentagramma

Di lustro pentagramma

in ogni dove

si diffonde l’impronta

che non cela

cromatici i suoi stili

le sue trame

d’evidenti riflessi

propagati

arpeggi non acustici

pur echi

fulgidi, silenziosi

che le voci

policrome nascondono

e i profumi

di musica dispersa

mai udita

annullano nell’aria:

emerge, chiara

quell’impronta del mondo

e l’occhio muto

osserva tinte fogge

e non concede

bui intervalli, pause

quella luce

che insondabile scrive

la parola

zitta delle pupille

e accende il suono

tacito, subitaneo

del colore

naturale cadenza

luminosa.

***

Lucente riflesso

Lucente riflesso

verbale

eufonica, nitida

voce

s’avverte, distinta

armoniosa

brillante cadenza

misura

d’acustico stile

sospeso

dinamico, fluido

che chiaro

pur mostra l’effimero

gioco

d’un ritmo durevole:

muto

già sparge il silenzio

le trame

di tacite, aeree

diffuse

fattezze invisibili

e schivo

l’idioma s’offusca

poi cela

i suoi lineamenti

sonori

i suoi pentagrammi

ed abbuia

negli attimi zitti

quel lume

che adesso è ricordo

di echi.

***

Si spegne la fulgida

Si spegne la fulgida

eco

scrivendo nell’aria

una trama

di zitte, invisibili

frasi

foriere di nulla

nel buio

d’arpeggi idiomatici

muti

assenti riflessi

colori

di lustre parole

diffuse

adesso svanite

disegni

che più non si scorgono

voci

di musiche taciti

stili

insonni ricordi

sospesi

incerti, ma ecco

improvvisa

s’accende una timida

luce

acustica, fioca

leggera

poi sempre più intensa

canzone

di limpido, armonico

dire.

Annunci

3 commenti su “Marco Furia, Tre inediti

  1. amara
    17/05/2015

    la sensazione è che, per lo più, l’attenzione sia sul suono, sul far ‘rotolare’ le parole con armonia, il suono che parla del suono per farlo ascoltare al silenzio di chi legge.. e riesce bene..:)

    Mi piace

  2. almerighi
    18/05/2015

    A parte qualche momento un po’ ripetitivo, è poesia ritmatissima che si presta molto bene alla pubblica lettura.

    Mi piace

  3. marco ercolani
    24/05/2015

    Scarna e musicalissima, come mi appare, ridotta all’osso. Una poesia essenziale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17/05/2015 da in ospiti, poesia, poesia italiana con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: