perìgeion

un atto di poesia

Massimiliano Marrani, Al posto degli altri (inediti)

padre e figlio

a cura di Roberto R. Corsi

Propongo tre poesie da una raccolta tuttora inedita in volume. Massimiliano Marrani (Bologna) è pittore, illustratore, disegnatore, autore di poesie presentate in spoken word + video sul proprio sito e ospitate anche in rete (canale YT, Poesia 2.0 etc.).
Anche nella mia esperienza di lettura, meramente lineare, i testi scelti hanno persuaso per equilibrio, freschezza, rapidità di “montaggio” dal concreto all’astratto e ritorno
.
Un grazie particolare all’A. per l’immagine concessaci: “Padre e figlio”, carboncino su carta, 70x100cm., © Massimiliano Marrani.

***

Radere al suolo e tradurre
anche il bagnino poggiato al palo,
che sorveglia la verticale
di una donna al rallentatore
inclinarsi sul fondo vasca,
una lancetta delle ore
allontanarsi dal quadrante
e comprendere, quel tempo che vedi
sospeso sulla sua caviglia
covando il dubbio
se non sia stato da sempre
soltanto tu l’artefice
del tuo male, tua la distorsione
del sangue incolore dell’acqua,
il suo dipinto di mari di fiumi
che sgocciola dal corpo bagnato
nel limbo dello spogliatoio:
asciughi e rivesti il figlio
come fosse uno scampato
al tuo naufragio dopo
il sesto caffè e un sandwich.

Quando
esci dall’edificio, le nuvole
gettano i loro simboli sui parchi
e il roteare delle ombre scrive
sui muri senza punteggiatura alcuna
il blocco che penetri, e tua madre
intanto invecchia
nonostante la tecnologia, la voglia
di liberarsi senza buttare niente.
Solo nell’abitacolo, l’auto accesa
ti senti reale, parcheggiato
nei luoghi opalini in cui
ti rivedi e ti convinci
di essere stato felice,
intanto le genti
partoriscono altre genti
sotto i padiglioni delle stazioni,
dove gli arrivi sono comunque un partire
e gli addii un incontro irraggiungibile.

[spoken word: L’incendio incolore]

*

Non sapevo fosse già giorno.
Un uomo senza lampada
attraversa la strada
che ti ha nascosta.

Gli alberi e le auto
un unico labile
amuleto sull’asfalto,
impercettibile.

Il fumo della sigaretta
entra nel disordine.
Sarà in quartine
la luna tra le antenne

l’abbaiare d’un cane
l’alba color vena,
Layton seduto nel ’79
dove andremo a pranzo, o a cena.

*

Lascia parlare l’amico.
In fondo non hai prove che stia sbagliando,
vivere è un tema libero.
Natura morta con due padri
davanti a una lavagna di cera persa.
Uomo in terrazzo che fuma.

Il vecchio condomino
che traccia segni nell’estate
col pattume e le ciabatte fu bambino.
E’ figlio anche l’edificio blindato
della quiete, da cui affiora.
Quanti paesaggi notturni con figura.

Quanti cerchi di luce dai lampioni
castigati e ricurvi sui piazzali
a contemplare la neve non ancora caduta.
Bidone con vecchio che butta e sputa.
La vita, il boato di chiusura, la favola.
La siepe che ti scruta.

___
https://www.massimilianomarrani.com
Youtube >> Massimiliano Marrani

Annunci

Informazioni su Roberto R. Corsi

Nato circa mezzo secolo fa, vivo tra Firenze e la Versilia. La mia raccolta a stampa più recente è intitolata "Cinquantaseicozze" (Italic, 2015). Miei scritti letterari e critici sono comparsi in antologie, libri d'arte, riviste cartacee, portali web. Dal febbraio 2016 sono conredattore del blog collettivo Perìgeion. Oltre ai recapiti della mia pagina gravatar, mi trovi come @rrcorsi su Instagram / Telegram / Medium

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10/04/2019 da in inediti, poesia, poesia italiana, Senza categoria con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: