perìgeion

un atto di poesia

Katie Griffiths, quattro poesie da “The Attitudes”


The Attitudes cover

 

 

Traduzioni di Angela D’Ambra

Si ringrazia Emilia Mirazchiyska per la sua disponibilità

 

 

Moonbather

 

She is slink and fall.

A trespass in the orchard

that wrongfoots the trees.

 

Her darkness is famished.

She needs the kind of moon you

grind in your teeth

 

the kind of moon that never consoles.

How she wants to feel sorry for

you feeling sorry for her

 

and all the light you fail to exchange.

Under sombre whims

her reason is permeable.

 

See how readily she strips down

and becomes moonlogged –

innermost and full of retraction.

 

She wants the kind of moon

that saturates,

the kind that rains calamitous pieces.

 

Will you try to save her? Of course.

You’ll drop footholds and rungs.

You’ll call from your sill:

 

sister sister shake out your limbs.

 

 

Bagnante di luna

 

Lei è sensualità e caduta.

Un’intrusione nel frutteto

che gli alberi confonde.

 

La sua tenebra è bramosa.

Richiede il tipo di luna che tu

macini tra i denti,

 

il tipo di luna che mai consola.

E desidera dolersi per te

che per lei ti duoli

 

e per tutta la luce che non sai dare.

Dietro cupe stramberie

la sua ragione è permeabile.

 

Guarda come svelta si sveste

e alla luna si connette:

nell’intimo e piena di ritrosie.

 

Lei vuole il tipo di luna

che satura,

il tipo che piove pezzi calamitosi.

 

Proverai a salvarla? Ovvio.

Appigli e puntelli mollerai.

dal tuo davanzale chiamerai:

 

sorella, sorella, scuoti le membra.

 

*

 

Divine non-intervention

 

It sours your day.

Leaves a bad smell in the stairwell.

What supreme being? Unless still

lounging on Mount Olympus,

 

dysfunctional. Certainly mauled by all sides.

Pulled apart like moth wings.

Expanding to the required diameter.

Or none at all.

 

Each time you reach for the remote

you’re trapped alive. To be frank,

the headlines alarm. It seems

the almighty’s doing improv now.

 

Mother of god, you say,

lighting a candle when clearly

the only remaining option

is to address a responsible adult.

Mother of god. What on earth

were you thinking?

Carrying him

until he emptied you?

 

 

Non-intervento divino

 

Ti inacidisce la giornata.

Lascia tanfo nella tromba delle scale.

Ma quale essere supremo? A meno che

non stia ancora in ozio sull’Olimpo,

 

è disfunzionale. Certo da ogni lato dilaniato.

Diviso come elitre di falena.

Espandibile fino al diametro richiesto.

O per nulla affatto.

 

Ogni volta che cerchi il telecomando

sei murato vivo. In tutta onestà,

le testate allarmano. Sembra che

l’onnipotente, adesso, improvvisi.

 

Madre di dio, dici, e accendi

un moccolo quando è chiaro che

l’unica opzione rimasta

è ricorrere a un adulto responsabile.

Madre di Dio. Ma che diamine

avevi in mente?

Portarlo in grembo

finché non ti svuotasse?

 

*

 

The light descends from nowhere’

– Wisława Szymborska

 

light knows winter needs help

and that I must get up

the most secret part of light

is a metronome

of inhale exhale

light’s clothes are fibrous linen

my stinking retting late-flowering

inane

light’s eye burns harder

I’m always talking to you

sometimes the light descends from nowhere

an afternoon with a coroner

whose words are kind

 

 

“La luce scende dal nulla”

– Wisława Szymborska

 

la luce sa che all’inverno serve

e che devo alzarmi

la parte più segreta della luce

è un metronomo

d’inspirazione-espirazione

gli abiti della luce sono in lino grezzo

la mia fioritura tardiva un fetido macero

inane

la luce brucia più intensa

è sempre a te che parlo

a volte, la luce scende dal nulla

un pomeriggio con un medico legale

che dice parole gentili.

 

*

 

How the body holds

 

its comforts and suggestions.

How it castigates and swelters.

Or hardens at night, tough as dirt.

How it holds intent like extent

and by that, how it holds hope,

spread like a mat.

 

How it thinks it is fixable.

Will lie on an operating table

and soak sheets with piss,

blood and fight.

Will take cure-alls,

and eat other creatures’ organs.

 

How the body nurses grudges,

its intestines as trenches.

A long voyage.

Contortions and turns.

Food: it hits the mark.

Daily target practice.

 

How the body is a hero’s circle

of infringements and hideaways.

A sublime store.

How it subsides under another’s weight

only to crack and give up

its open-mouthed children.

 

How it holds daybreak

until it can no longer.

 

 

Il modo in cui il corpo regge

 

i suoi sollievi e suggestioni.

Il modo in cui castiga e suda.

O indurisce di notte, duro come sporco.

Il modo in cui regge l’intenzione come l’estensione

e da ciò, il modo in cui regge la speranza,

dispiegata come una stuoia.

 

Il modo in cui crede d’essere sanabile.

Se ne starà steso sopra un tavolo operatorio

e inzupperà le lenzuola d’urina,

sangue e lotta.

Assumerà panacee,

e mangerà organi di altre creature.

 

Il modo in cui il corpo nutre rancori,

i suoi intestini come trincee.

Un lungo viaggio.

Torsioni e svolte.

Cibo: coglie nel segno.

Pratica diaria di mira.

 

Il modo in cui il corpo è un cerchio eroico

di infrazioni e ricettacoli.

Uno spaccio sublime.

Il modo in cui si placa sotto il peso d’un altro

solo per spezzarsi e cedere

i suoi bimbi basiti.

 

Il modo in cui regge l’alba

finché non regge più.

 

IMG-20190710-WA0000 (9)

Katie Griffiths è cresciuta a Ottawa, in Canada, in una famiglia originaria dell’Irlanda del Nord. Nel 2019 ha ottenuto il secondo premio al Concorso Nazionale di Poesia con ‘’Do not indulge indigo’’ e ha avuto il piacere di partecipare al festival Cosmopoética di Cordoba, in Spagna. Il suo opuscolo My Shrink is Pregnant (illustrato da Anna Steinberg) ha vinto il concorso Live Canon pamphlet. Nel 2016 è stata pubblicata in Primers: Volume One dalla casa editrice Nine Arches Press,che quest’anno in aprile ha pubblicato la sua raccolta di poesia The Attitudes. Fa parte della Malika’s Poetry Kitchen e di Red Door Poets. E’ anche cantautrice nel complesso A Woman in Goggles.

***

 

 

Un commento su “Katie Griffiths, quattro poesie da “The Attitudes”

  1. vengodalmare
    12/11/2021

    Bagnante dì luna ė “vibrante”, belle poesie.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10/11/2021 da in poesia americana, traduzioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: