perìgeion

un atto di poesia

Una stagione nascosta, di Vincenzo Di Maro

di Nino Iacovella Alla fine nessuno finge è l’esergo inziale di Una stagione nascosta. L’autore Vincenzo Di Maro, con ciò, intende ribadire che la questione della scrittura è cosa seria. … Continua a leggere

01/10/2020 · 1 Commento

Andrea Mella, Il misantropo dei Sargassi

di Nino Iacovella     Capita, non spesso, ma capita, che buoni esordi in poesia avvengano da autori maturi (ossia sopra la soglia oramai canonica degli “under 40”) e spiazzino … Continua a leggere

20/06/2020 · Lascia un commento

Anna Maria Farabbi, La casa degli scemi

          recensione di Marco Bellini   Non vi è dubbio che scrivere di quest’opera, La casa degli scemi (Lietocolle, 2017), è una responsabilità da compiersi con … Continua a leggere

05/03/2020 · 1 Commento

Marco Annicchiarico, Poesie per il risveglio

        “La sola vera memoria è materiale” scrive Annie Ernaux, la frase la troviamo in un punto cruciale de L’evento, (L’Orma, 2019, traduzione di Lorenzo Flabbi) quello … Continua a leggere

26/12/2019 · 5 commenti

La regola dell’orizzonte, di Alessandra Paganardi

di Nino Iacovella La regola dell’orizzonte, ultima opera di Alessandra Paganardi, esce dopo ben sei anni da La pazienza dell’inverno. E non è una discontinuità temporale casuale. Alessandra Paganardi è … Continua a leggere

15/11/2019 · 1 Commento

Il cielo di qua, di Corrado Bagnoli

      di Elisabetta Motta Il cielo di qua (La Vita Felice, 2018) è una raccolta poetica frutto di un lungo percorso, in cui confluisce l’esperienza che Corrado Bagnoli … Continua a leggere

15/07/2019 · 3 commenti

La spira, Mauro Ferrari

nota di lettura di Lucetta Frisa Una sobria intensità Non c’è di pioggia che una bava, un alito che il vento sperde a mezza altezza sui volti che s’inumidiscono in … Continua a leggere

02/07/2019 · Lascia un commento

Sonia Caporossi: una battaglia d’amore nel sonno

di Giorgio Galli Non è facile dare coerenza a un mondo onirico: se allineo i miei sogni, anche annotati per anni, difficilmente ne cavo fuori la trama di un romanzo. … Continua a leggere

20/06/2019 · Lascia un commento

Luca Medeot, L’attesa sulla soglia

        L’attesa sulla soglia / Appunti per un poema di viaggio da Trento all’Ararat (Italic) , raccolta d’esordio di Luca Medeot, è un libro intensissimo, che ha … Continua a leggere

05/05/2019 · 1 Commento

La saggezza degli ubriachi, di Stefano Vitale

    di Lucetta Frisa Già il titolo di questo pluripremiato libro, La saggezza degli ubriachi, è un’affermazione perentoria e intrigante: dunque, gli ubriachi sono saggi. L’ubriachezza, o meglio l’ebbrezza, … Continua a leggere

25/03/2019 · 3 commenti

Il talento dell’equilibrista, Guglielmo Aprile

di Nino Iacovella Mi chiedo come sia possibile, a oggi, avere così pochi riconoscimenti per Il talento dell’equilibrista di Guglielmo Aprile, libro pubblicato poco meno di un anno fa per … Continua a leggere

05/03/2019 · 6 commenti

Gangbang, Luca Ormelli

di Nino Iacovella Luca Ormelli esordisce come poeta a un’età matura in un tempo dove l’ondata del giovanilismo letterario sembra dilagare. C’è qualcosa dell’ambiente poetico nostrano che ammicca favorevolmente alla … Continua a leggere

20/02/2019 · 1 Commento

Infanzia resa, di Sebastiano Aglieco

di Nino Iacovella Ho imparato nel tempo a pesare le mie considerazioni sulla scrittura, a viverla con maggiore equilibrio, eppure per la poesia non è mai cambiata quella visione massimalista … Continua a leggere

04/02/2019 · Lascia un commento

La notte dei botti, di Biagio Cepollaro

di Nino Iacovella “Hanno tagliato il filo dell’orizzonte facendone pacchetti, hanno saturato l’aria, compressa, solida ormai in alcuni punti della città. Hanno impacchettato anche l’aria che ora gira nelle rivendite … Continua a leggere

25/01/2019 · 3 commenti

Luca Bresciani, Canzone del padre

        Canzone del padre di Luca Bresciani (Lietocolle) è davvero un bel libro, non soltanto scritto bene – numerosi sono i passaggi illuminanti, tragici, molto duri o … Continua a leggere

25/11/2018 · 3 commenti

Due per uno – Da Ernesto Ferrero ad Antonio Merola

      di Francesco Tomada A volte le cose sembrano accadere per un caso fortuito ed incastrarsi alla perfezione, come se alle spalle ci fosse stato un piano, un … Continua a leggere

20/10/2018 · Lascia un commento

Marco Ercolani intorno a “Andare per salti” di Annamaria Ferramosca

      di Marco Ercolani   «mano che scrive parla con il tempo scrive ostinata prima del nuovo diluvio […] mano che scrive ostinata a fermare il tremore» La … Continua a leggere

10/10/2018 · 1 Commento

“Il rigo tra i rami del sambuco”, di Emilia Barbato

 di Cupido  L’equazione attorno a cui è costruito il nuovo libro di Emilia Barbato, Il rigo tra i rami del sambuco (Pietre Vive 2018), è di una semplicità lampante: corpo … Continua a leggere

25/09/2018 · 7 commenti

Un pappagallo in testa (su “Du bleu autour” di Viviane Ciampi)

      di Marco Furia   “Du bleu autour”, di Viviane Ciampi, è raccolta bilingue (non si tratta di una traduzione con originale a fronte, ma di due distinte … Continua a leggere

15/09/2018 · 1 Commento

Ivan Crico – Seràie

    di Francesco Tomada   E’ sempre difficile scrivere della poesia di un amico: l’equilibrio fra la troppa benevolenza dell’affetto e il distacco necessario per osservare una nuova raccolta … Continua a leggere

05/09/2018 · 2 commenti

View-Master, di Simone Lucciola

      di Nino Iacovella Non saranno in molti a sapere cosa sia un View-Master, apparecchiatura diffusa soprattutto negli Stati Uniti per la visione stereoscopica. Era il primo tentativo … Continua a leggere

30/06/2018 · Lascia un commento

Raffaela Fazio, L’ultimo quarto del giorno

          di Francesco Tomada   L’ultimo quarto del giorno (La Vita Felice) di Raffaela Fazio è una raccolta che dimostra la maturità raggiunta dall’autrice lungo il … Continua a leggere

25/06/2018 · 1 Commento

Marco Ercolani riflette sulla “Seconda voce” di Gabriela Fantato

        Il corsivo è mio – scrive Nina Berberova nella sua celebre autobiografia. E Gabriela Fantato, nel suo nuovo libro, La seconda voce (Transeuropa, 2018), ci offre … Continua a leggere

16/06/2018 · Lascia un commento

Blue. Frammenti, di Giorgia Groccia

    “Io mi chiamo Blue. E faccio sesso con il mio computer. Mi pagano per farlo. Ho i capelli blu, ho una maschera blu e non porto biancheria. Per … Continua a leggere

13/06/2018 · Lascia un commento

Semplicemente “Io” (M. Ercolani su Laura Corbu)

    di Marco Ercolani   Questo libriccino di Laura Corbu, La mia ombra è un leone danzante (gattomerlino, 2018), è il racconto di una sofferenza psichica, che nasce da … Continua a leggere

11/06/2018 · Lascia un commento

Sergio Rotino, Cantu Maru

    di Francesco Tomada   Ci sono musiche basate sulla reiterazione di pochi elementi che lasciano l’ascoltatore esposto a un bivio senza vie di mezzo: o ne viene catturato … Continua a leggere

20/05/2018 · Lascia un commento

Dove sono le parole? (Marco Furia su “Nel fermo centro di polvere” di Marco Ercolani)

    di Marco Furia     Qualcosa di fulgido e di buio, di caldo e di freddo, è presente nell’ultimo lavoro poetico di Marco Ercolani, intitolato ”Nel fermo centro … Continua a leggere

18/05/2018 · 2 commenti

Rutu Modan “La proprietà”

di Giorgio Galli Il fumetto si colloca a mezza via fra le arti simboliche e quelle di tipo “romanzesco”. Ci sono due modi di raccontare: il primo, diacronico, opera un … Continua a leggere

05/04/2018 · 1 Commento

Giovanni Fierro, Gorizia On/Off

      di Francesco Tomada   Forse la scrittura – uso la parola “scrittura” invece di “poesia” non a caso – è davvero un piccolo miracolo, in frutto di … Continua a leggere

28/03/2018 · 2 commenti

Un’illuminante empatia (Marco Furia riflette su “Immagini sfuggenti” di Giuseppe Zuccarino)

    di Marco Furia     L’assidua attenzione che Giuseppe Zuccarino mostra nei confronti dell’opera di Maurice Blanchot, attenzione di cui “Immagini Sfuggenti” è ultima, intensa, testimonianza, esprime, con evidenza, … Continua a leggere

20/03/2018 · Lascia un commento